Che l’arte abbia utilizzato oggetti e strumenti non propriamente artistici per le sue finalità espressive, lo stra-sappiamo. Per non parlare delle performance, talvolta incomprensibili, astratte o violente come quelle di Gina Pane o di Marina Abramović, che portano il loro corpo a limite della sopportazione e attraverso l’automutilazione o l’autolesionismo sconvolgono e fanno riflettere.

Sannios-Mud-Soup-il-Fango-dartista-di-Fabio-della-Ratta-aka-biodpi-3Una zuppa in scatola è diventata iconica grazie a Warhol e le funzioni fisiologiche umane sono niente meno che esposte, dopo previo inscatolamento, al Museo del ‘900 grazie a Piero Manzoni, che ha saputo ironizzare e anche deridere l’arte contemporanea. Davvero, non può stupirci pià niente.
Quindi, guardando di primo acchito Sannio’s Mud Soup pensiamo che sia un’imitazione nemmeno troppo celata di queste due opere sopracitate, anzi, una copia talmente sfacciata da essere fastidiosa.

Fango d’artista in una scatoletta che scimmiotta quella della celebre zuppa di pomodori: dove sta la novità? Sta nella genialità.
Perché con una doppia citazione , lo street artist Fabio della Ratta, aka biodpi, ha saputo dare voce a una situazione drammatica che si sta consumando nei suoi luoghi d’origine ovvero il Sannio, regione geografica del Beneventano, recentemente colpito da un’alluvione che ha messo in ginocchio la zona montagnosa a cavallo tra Campania e Molise.

Sannio’s Mud Soup contiene 400 g di “acqua piovana, terriccio Sannita, detriti organici di origine vegetale e animale, prodotti della calamità dello scorso 15 ottobre che sono stati inscatolati per non dimenticare chi è stato colpito dalla recente alluvione.
Le opere prodotte sono 50, firmate e numerate, al costo di 20 euro l’una in vendita sul sito dell’iniziativa o nelle gallerie sul territorio sannita. L’associazione culturale in loco La Casa di Schiele devolverà il ricavato al Magnifico Visbaal Teatro di Peppe Fonzo, particolarmente colpito dalla devastazione.

Pizzadigitale-Anna-Magnani-Biodpi-1Sannio’s Mud Soup è una delle tante iniziative organizzate da enti culturali della zona a sostegno della popolazione. Per esempio la libreria Masone-Alisei creerà un registro degli alluvionati così da poter destinare alle persone più bisognosi gli aiuti e le donazioni. Inoltre verrà organizzata una raccolta fondi basata sull’avveniristica moneta di scambio ideata dal Distretto di Ecovicinanza Sannio, una sorta di baratto volto a sostenere l’economia locale.

Insomma, l’arte si è messa in prima linea ad aiutare, direttamente sul posto. biodpi ha fatto un grande gesto per la sua terra che sicuramente saprà rialzarsi dopo la spietata furia della natura, più forte di prima.

#SaveSannio

Carlotta Tosoni per 9ArtCorsoComo9

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
By on ottobre 30th, 2015 in Articoli Recenti, Carlotta Tosoni, Visual & Performing ARTs

RELATED ARTICLES

Leave Comments

otto + diciannove =

Su Facebook

Su Instagram

Su Twitter