Mina e Celentano, un nuovo album nel 2016

0 1.145

La bomba è stata lanciata dal Corriere della Sera: nel 2016 uscirà un nuovo album firmato da Mina e Adriano Celentano. Solo brani inediti e progetti multimediali, oltre ad un’app dedicata. Le incisioni sarebbero iniziate prima dell’estate e divise tra Galbiate e Lugano, il primo dove abita Celentano ed il secondo dove abita Mina. Un progetto che arriverà a 18 anni di distanza dall’ultimo lavoro dei due insieme, MinaCelentano. Un successo che portò al milione e mezzo di coppie vendute. Un periodo pieno di progetti per entrambi: Il Molleggiato sarà protagonista di un cartone animato trasmesso da Canale 5, dal titolo “Adrian”. Una vera e propria biopic dell’artista, sia dal punto di visto pubblico che privato. La Tigre di Cremona, invece, è stata appena coinvolta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in un video in ricordo dei caduti. La sua voce sarà quella narrante, a 100 anni dalla prima guerra mondiale. Sarà diffuso vero metà novembre. MinaCelentanoNatale

Un disco importante che vedrà la partecipazione di Claudia Mori, moglie di Celentano e il figlio di Mina, Massimiliano Pani. Sarà il produttore di un album che ancora non ha nome. Pochi dettagli e misterioso, ma ci si aspetta qualcosa di innovativo da due artisti che guardano sempre al futuro. Due simboli della musica italiana che insieme hanno sempre fatto faville. Ancora oggi si possono ascoltare “Acqua e Salee “Che t’aggia dì”.

Parlando di musica in Italia si fa spesso un paragone tra “vecchi” e nuove leve. Mina e Celentano fanno più di 150 anni in due. Fanno ancora parlare di loro a quarant’anni di distanza dal loro boom. Gli artisti di oggi? Spesso sono delle meteore che durano al massimo 2-3 anni. Poi nuovi volti prodotti dai talent. Ed il mercato gira e rigira, senza l’affermazione di nessuna stella. Le canzoni sono hit che durano un’estate, in inverno nessuno le ricorda. Pensate ad anni di distanza. Il mercato vuole così, ma l’arte? L’arte desidererebbe altro. Ed è vero che il pubblico ha sempre ragione. L’artista che vende di più ha ragione. Però ci sono artisti con un numero di copie minori (Ministri, Le Luci della Centrale Elettrica, ecc.) che verranno ricordati per un po’, almeno in un certo tipo di panorama. Non verranno scartati per la prima boyband del momento. Quanti possono dire di poter avere un futuro simile?

Lorenzo Allamprese per 9ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.