Pompei: quattro turisti staccano affreschi come souvenir

1 1.335

Pompei continua a non avere pace.
Ieri quatto turisti francesi, scesi da una nave da crocera, hanno deciso di portarsi a casa un souvenir davvero originale: cosa c’è di meglio di un pezzo di intonaco staccato direttamente dal muro di una domus pompeiana? Chi altro potrebbe vantare di possedere un affresco proveniente niente di meno che da uno sei siti archeologici più importanti del mondo?

Questo è l’ennesimo gesto di deturpazione della città, che solo un mese si era vista installarei dei rubinetti direttamente su delle fontante risalenti a duemila anni fa, notizia che aveva fatto il giro del mondo con annesso disappunto.

2780838-kaOG-U46020227492048onE-1224x916@CorriereMezzogiorno-Web-Mezzogiorno-593x443I quattro ladri sono stati bloccati da un gruppo di turisti americani che li ha colti in flagrante mentre tentavano di staccare parti di affresco dalla zona delle Terme del Foro. Sono stati quindi denunciati a piede libero per furto aggravato, infatti nei loro zaini è stata trovata la refurtiva composta da piccoli pezzi d’intonaco non affrescato, di cui ancora non si sa l’origine e il modo in cui soo stati prelevati ovvero se sono stati staccati o raccolti da terra.
I reperti sono stati consegnati al soprintendente Massimo Osanna che ha già predisposto accertamenti per capire da quale domus siano stati presi.

Di sicuro, i quattro turisti stavano per riuscire nell’intento di portare a casa un souvenir più che unico di Pompei e del suo degrado, vista la scarsa vigilanza che è non riuscita a controllare a dovere il sito.

Questo episodio di inciviltà va ad aggiungersi alla lunga lista di fatti che hanno violato ed umiliato Pompei, unico al mondo e meta di tanti turisti e viaggiatori. Dopo le sopracitate fontane, i cani randagi che girano indisturbati, l’Autogrill incastrato a forza in una domus, quando le domus non vengono utilizzate come deposito per scope e secchi, dopo i muri che crollano, gli affreschi cadono a pezzi.

Il senso di impotenza davanti a questo sfacelo della cultura è devastante.

affreschi-300x200I cittadini volenterosi di agira per salvaguardare il sito sono bloccati dalla burocrazia, dalle sopraintendenze, dalle associazioni, dalle tangenti, dai bandi, dai lavori rimandati, e tutto quello che rimane è osservare come una città resistita a un’eruzione vulcanica devastante, sia ditrutta dall’incuria e dall’ignoranza umana.

Pompei ormai non gode più nemmeno di quel rispetto tipico dei luoghi sacri dell’arte, si staccano dei pezzi e li si portano a casa come ricordo, senza pensare che con quel gesto si sta deturpando il Patrimonio dell’Umanità.

Chissà, forse i quattro turisti francesci avranno pensato che tanto quei pezzi erano per terra, nessuno se ne sarebbe accorto abbandonati com’erano, ma cosa sarà passato per la loro mente mentre cercavano di scorticare il muro delle Terme del Foro?

Carlotta Tosoni per 9ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.