Dal 4 al 27 luglio arriva il Flowers Festival Tour!

0 526

Per molti l’estate è diventata sinonimo di spettacoli, feste ed eventi, che spaziano dal teatro alla danza, dall’arte alla musica. Ed è proprio in quest’ultimo campo che Collegno, comune in provincia di Torino, diventerà a luglio protagonista, ospitando la prima edizione del Flowers Festival Tour.

Dal 4 al 27 luglio il Parco della Certosa di Collegno ospiterà una serie di musicisti e gruppi nazionali ed internazionali, che si esibiranno in concerti dai prezzi popolari (i biglietti vanno dai 5 ai 25 euro) in uno spazio verde di 400 mila mq.

La Certosa di Collegno ha una storia tutta sua e in passato è stata usata per scopi ben diversi rispetto ad oggi. Inizialmente ospitava un monastero dei Certosini, commissionato nel 1641 da Cristina di Francia, reggente di Savoia, sul modello architettonico della Grande Chartreuse di Grenoble (Francia). Un ampliamento settecentesco vede l’intervento di Filippo Juvarra, uno dei massimi esponenti dell’architettura barocca che molto operò sotto la casata dei Savoia proprio a Torino (sua la celeberrima Basilica di Superga) e che qui realizza il portale d’ingresso. Nell’Ottocento viene trasformato in un ospedale psichiatrico, come sancisce il Ministro Rattazzi nel 1853; a seguito di molti ampliamenti diventa una delle più grandi strutture psichiatriche d’Italia e viene chiusa solo negli anni Ottanta. E negli ultimi anni il Parco è stato utilizzato per ospitare artisti ed eventi, come la nuova promettente iniziativa che avrà il via a luglio.flowers festival tour

Protagonista sarà la musica, innanzitutto con grandi artisti di livello nazionale come Patti Smith, Goran Bregovic, Caparezza, Modena City Ramblers, Max Gazze, Africa Unite e Marlene Kuntz. Ma ci saranno anche forti personalità prese dal panorama internazionale, come Chinese Man (Francia), Groundation (Usa), Dubioza Kolektiv (Serbia), Dubfx (aus), Bonobo (Inghilterra) e le star dell’elettronica divertente con Dj From Mars e Dj Shantel (slo). Un ampio spazio verrà quindi dato ai suoni giovanissimi e popolari con il rap di Salmo, Gemitaiz & Madman e Clementino; al nuovo raggae italiano dei Mellow Mood; agli Sweet Life Society e al gruppo Bandakadabra; e al gruppo Lo Stato Sociale, Magellano e L’Orso. Infine troveremo famosi esponenti della musica indipendente italiana come Tre Allegri Ragazzi Morti, Orchestrina di molto agevole, Aucan, Godblesscomputers e Management del dolore postoperatorio.

Questo neonato Festival nasce grazie a una serie di collaborazioni: l’Associazione Culturale Hiroshima Mon Amour, che ha dato vita ai principali festival piemontesi degli scorsi anni (Traffic, Pellerossa, Extrafestival per citarne alcuni); la discografica rap BM Records; la principale agenzia della scena alternativa italiana BPM; i collettivi artistici di Partycillina e Sweet Life Society e quelli etici di Slow Food International.

Il sindaco di Collegno Francesco Casciano si è espresso così durante la presentazione dell’iniziativa:

“Torniamo in quel luogo riconoscendolo come uno dei migliori in cui si possa fare musica. È un progetto metropolitano e regionale forte che spero possa crescere negli anni.”

Abbiamo quindi capito che gli artisti presenti saranno davvero molti e la curiosità che un progetto del genere può suscitare risulta evidente: non ci resta che consultare il programma definitivo sul sito ufficiale www.FlowersFestival.it , scegliere una serata e … partecipare!

Alessia Sanzogni per 9ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.