ArtPostBlog per ArtSpecialDay – 3 ristoranti speciali nei musei più belli del mondo.

0 912

3 ristoranti speciali nei musei più belli del mondo.

Arte e gastronomia sono le parole d’ordine quest’estate!

Non passa giorno in cui non si legga su qualche rivista o si veda qualche servizio televisivo le ultime novità dall’Expo, oppure su qualche mostra che sviluppa il tema il tema del cibo nell’arte.

Ci sono dei luoghi, però, che da un po’ di tempo sono diventati il posto in cui chef stellati, architetti e artisti trovano la giusta combinazione per creare qualcosa di nuovo.

I ristoranti di alcuni musei sono i luoghi più affascinanti al mondo, in cui è impossibile resistere alla tentazione di sedersi e gustare i piatti previsti dal menù e che spesso si ispirano alle mostre in corso oppure ai capolavori più belli. Nationa Art Center Tokyod

Purtroppo in Italia anche in questo settore c’è molto da fare e spesso l’esperienza di pranzare in un museo non è tra le più esaltanti, ma basterebbe prendere ispirazione da ciò che già si sta facendo in altre nazioni per cambiare un po’ le cose.

La visita ad un museo è già rigenerante per lo spirito e il corpo, ma sedersi ad uno dei tavoli di questi speciali ristoranti ha la capacità di soddisfare tutti i sensi, perché si tratta di gustare piatti con combinazioni di sapori inaspettate, in uno spazio dove i dettagli di design rendono l’atmosfera perfetta.

Ecco allora i 3 ristoranti dei musei più belli al mondo.

Le Frank

Fondation Louis Vuitton, Parigi

Lo spazio espositivo di uno dei brand della moda più famosi al mondo è dedicato all’arte contemporanea e punta all’eccellenza anche nel suo ristorante, dove lo chef stellato Jean-Louis Nomicos ha elaborato un menù per gustare l’alta cucina francese.

L’ambiente è luminoso ed è progettato dallo stesso Frank Gehry, l’architetto che ha ideato e costruito l’avveniristico edificio in Bois de Boulogne.

The Modern

Museum of Modern Art, New York

Il rsitorante del MoMA è gestito dal giovane chef Abram Bissel ed è una meta per gli amanti del buon cibo, grazie ai suoi piatti raffinati.

Lo spazio è luminoso, ma privo di opere d’arte o riferimenti ai percorsi del museo, per dare spazio solo all’arte della gastronomia.

Con una carta dei vini che vanta novecento etichette ed i dolci prelibati del pasticcere Marc Aumont, è uno dei ristoranti da provare se si va a New York.

Le Musèe

Nationa Art Center, Tokyo

Il museo si trova all’interno di un edificio di 14 mila metri quadri e ospita una collezione permanente di arte contemporanea e fino a 10 mostre in contemporanea.

L’edificio è avveniristico, ma il ristorante è collocato in una posizione spettacolare.

Si trova sulla sommità di un cono rovesciato in cemento, che occupa la hall di vetro della struttura.

Il famoso chef Paul Bocuse firma il menù con piatti francesi, per palati raffinati.

L’elenco degli 8 ristoranti dei musei più belli al mondo si trova su The ART post Blog – http://www.theartpostblog.com/travel/8-ristoranti-musei/

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.