Jane Austen, donna scrittrice di eroine!

0 534

198 anni fa moriva Jane Austen, scrittrice simbolo di tutta quella letteratura preromantica che ha fatto innamorare un bel po’di fanciulle quando la televisione non esisteva ancora, e non solo…

Nonostante i temi principali delle sue opere ruotino tutti intorno a storie d’amore e matrimoni delle sue eroine, la scrittrice non si sposò mai.j

Nata il 16 dicembre del 1775 a Steventon, rimase attaccata e devota tutta la vita alla sua famiglia. Di certo non fu una grande eroina come Elizabeth Bennet, ma attraverso le sue parole, è diventata altrettanto grande e indimenticabile.

“È verità universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di un solido patrimonio debba essere in cerca di moglie”

Così inizia uno dei suoi più famosi libri, Orgoglio e Pregiudizio. A leggerlo oggi sembra distantissimo, surreale, eppure una semplice frase come questa, racchiude in sé tutta l’essenza di Jane. Il segreto di questo libro sta nell’estrema semplicità con cui la scrittrice ci descrive la nascita dell’amore. Ma non l’amore dei giovani d’oggi, fatto di colpi di fulmine e trasgressioni. Si tratta di amore che nasce dal detestarsi. Ci illumina rispetto a piccoli rituali quotidiani e abitudini sociali delle varie classi. Incontrarsi a un ballo voleva poter dire che ci si sarebbe sposati, sempre secondo le convenienze.

La complessità dei personaggi, li rende universali, estendibili alla nostra realtà. E nonostante oggi la realizzazione personale non dipenda dal matrimonio, le storie della Austen, smettono di affascinare anche le nuove generazioni.

Sarà forse per questo che sono stati realizzati innumerevoli film e serie televisive a prova di  Janeites – in gergo sono i fan di Jane-.

Soltanto Emma, romanzo del 1815, esistono una versione cinematografica e una serie televisiva. Ragione e sentimento conta numerosi adattamenti a riprova che, un romanzo del 1811, oggi può ammaliare più che mai.

Jane Austen rimane la donna simbolo delle donne, in grado di sintetizzare e spiegare tutti i dubbi, le passioni e i sentimenti che dominano le donne in qualsiasi epoca.

Come disse  Virginia Woolf,:

“l’artista più perfetta tra le donne”

Lisa Finetti per 9ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.