Istat: per la prima volta dal 2011 la disoccupazione scende

0 550

L’Istat ha sentenziato: nel primo trimestre 2015 la disoccupazione è calata attestandosi al 13%, cioè – 0,6% punti percentuali rispetto all’anno scorso. Con questo risultato in discesa è da registrare anche il primo calo dal lontano 2011. Questa volta il risultato migliore si verifica però al Sud, con ben 1,2 punti in meno. In numeri sono circa 145.000 i disoccupati in meno, mentre crescono di 133mila unità il numero degli occupati su base annua. Il merito, secondo l’OCSE è quasi tutto del Jobs Act che “ha il potenziale per migliorare drasticamente il mercato del lavoro”. Sempre secondo L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo l’Italia ha tuttavia migliorato la crescita del Pil di quest’anno per lo 0,6% e la propria proiezione per l’anno prossimo, indicando ora un +1,6% contro l’1,3% di marzo.

Davvero difficile credere in notizie positive dopo il lungo periodo di magra che abbiamo vissuto post crisi e post stand-by della democrazia dall’avvento di Monti. La paura è sempre quella che la quantità non sempre sia sinonimo di qualità e che quindi un lavoro a tutti i costi non sia realmente la soluzione ottimale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.