Drammi alimentari. Lei macrobiotica. Lui carnivoro. E il figlio?

0 791

Una giovane coppia si lascia.

Vabbeh, dici. Succede.

Se la giovane coppia  che decide di separarsi ha un figlio, poi,  interviene il Giudice.

Succede anche questo. Purtroppo l’incremento dei divorzi è un dato di fatto. Specie nelle giovani coppie. Anche con figli.

phil-ivey-vegetarianoRaramente, finora, si era sentito parlare, però, di una coppia che divorzia e che ha abitudini alimentari totalmente opposte (c’è da chiedersi se c’è da riscontrare anche – o solo?- in questo una potente causa di litigi infiniti e asfissianti che portano a separarsi). I figli, che alimentazione devono seguire?

Ciascun genitore si sente nel giusto. Ecco che anche qui il Giudice ha l’ultima parola.

A Bergamo una coppia di ex sposi si è rivolta al Tribunale per capire come doveva essere alimentato il figlio che dal 2006 era stato affidato alla madre dopo il divorzio dei genitori e che quindi non mangiava carne durante la settimana, salvo supplirne la mancanza nei week-end con il padre. E’ stato deciso che durante la settimana mangerà la carne a casa della madre almeno un volta la settimana e il padre non dovrà proporla al figlio per più di due volte durante il week-end.

D’altronde, la nuova attenzione al cibo e al problema di mangiare troppa carne sta diventando, anche legittimamente da un punto di vista etico, sempre più frequente in tutta la popolazione. E sempre più lo sarà anche nei Tribunali e nelle cause divorziste.
Certo, meno estremismo e maggiore tolleranza e rispetto per le opinioni di ognuno, sarebbe il buon punto di partenza. Sempre.

 

New’sPills per 9ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.