U2, concerto a sorpresa in metropolitana

0 885

Se si è una delle band più famose al mondo compiere l’inaspettato, sorprendendo tutti, può essere molto divertente. È il caso degli U2, che si sono esibiti con un vero e proprio secret show nella metropolitana di New York, alla Grand Central Station. Il cappello blu indossato da Bono parla chiaro: niente outfit di scena super ricercati, niente amplificatori, secchi rovesciati come batteria. È con questo assetto che una delle band più amate al mondo ha deciso ancora una volta di sorprendere i propri fan regalando loro un’esperienza tanto bella quanto inattesa.

Dai Beatles, mitici iniziatori del genere, ai Green Day, ormai i concerti a sorpresa stanno diventando sempre più diffusi, come impone la moda londinese delle “Songs from a room”, piccoli concerti con pochissimo pubblico. Ma questa pratica non è un unicum nemmeno nella lunga carriera degli U2. Il gruppo di Dublino, infatti, in passato si è già esibito in location e momenti inaspettati. È il caso del live del 1987, in cui la band salì sul tetto di un palazzo a Los Angeles per suonare e registrare il videoclip di When The Streets Have No Name. Ma anche del concerto del 2009 sul tetto della U2 360 "degrees" Tour at the Rose BowlBBC, chiaro omaggio ai Beatles in occasione dell’anniversario della loro famosissima performance “abusiva” sui tetti di Londra.

Quanto al recente live nella grande mela, gli U2 hanno incantato le masse per alcuni minuti. Tra i brani in scaletta spicca certamente Angel od Harlem, di cui è stato girato un video ora disponibile su Youtube.

Certo, se si pensa che Bono & friends saranno a breve ospiti dello show televisivo di Jimmy Fallon, si comincia quasi a sentire puzza di mossa di marketing. La loro presenza al talkshow, prevista per sei mesi fa, era stata rimandata a causa di un incidente stradale accaduto proprio al frontman della band. A seguito di questo nefasto evento, Bono aveva subito dei danni ad una mano, che gli avevano, tra l’altro, impedito di suonare la chitarra.

Visto in questa ottica, il live dell’altro giorno potrebbe essere letto come un tentativo – molto riuscito – per riportarsi sotto le luci della ribalta in occasione del talkshow imminente. Ma anche se fosse davvero così (e, dopotutto, non ci sarebbe niente di male), l’unica cosa da dire sarebbe comunque un sincero “tanto di cappello”!

Non tutti i grandi gruppi riescono a mantenere sempre viva la passione nello stare a contatto con il pubblico: gli U2, invece, ce la fanno… eccome! Ancora una volta sono riusciti a sorprendere, regalando ai propri fan un bellissimo ricordo della loro musica.

Rosa Cinelli per 9ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.