La campagna invade la città – Via Lattea 2015

0 557

Il 3 maggio a Milano si tiene l’evento inaugurale di Via Lattea, il progetto del FAI nato per e con EXPO cinque anni addietro.

Il nome del progetto derC_4_articolo_2042413_upiImageppiva da uno dei prodotti simbolo della campagna milanese, il latte, e dai molteplici percorsi percorribili in bici, a piedi e in barca che collegano tra loro le cascine.

A seguito della giornata inaugurale per tutta l’estate infatti ci saranno delle giornate dedicate ai singoli circuiti, momenti in cui il FAI darà il suo contributo informando i visitatori sulle specifiche del luogo che stanno visitando, ma anche più semplicemente dando la possibilità di noleggiare le biciclette indispensabili per l’esperienza.

Domenica 3 maggio la giornata inizierà con la realizzazione della grande opera di Michelangelo Pistoletto Terzo Paradiso – La Mela Reintegrata in Piazza Duomo grazie al prezioso contributo di 180 volontari FAI e di altre associazioni. Il simbolo del terzo paradiso conterrà al suo centro un’enorme mela ricoperta di erba e con un morso reintegrato su di un lato tramite grandi punti metallici.

L’artista ha scelto di posizionare una scultura rappresentate una mela al centro della sua creazione in quanto simbolo religioso antico che nel paradiso terrestre rappresentava l’unione perfetta tra uomo e natura; morsicando la mela l’uomo si è man mano allontanato dall’ambiente arrivando ora ad esserne completamente distaccato e mettendo sempre più a “rischio di estinzione” tutto quello che di naturale c’è nella nostra quotidianità. Infatti non è forse una mela morsicata il marchio della Apple, simbolo indiscusso di tecnologia?

 Domenica invece la mela che potremo tutti vedere in piazza Duomo vuole esscollagepistolettoere l’immagine della rinascita della comunione tra uomo e natura, momento in cui quest’ultima attraverso anche la tecnologia viene reintegrata nella nostra vita per creare un nuovo paradiso reale e presente.

Il pensiero di Pistoletto infatti si basa sulla concreta impossibilità per l’uomo di ritornare allo stato originario di paradiso terrestre e dall’altro lato di raggiungere in vita il paradiso che in molte religioni ci aspetta dopo la morte; ci si ricollega quindi al significato originario di paradiso che in antico persiano significava “giardino protetto”, ossia un orto rigoglioso al chiuso nel mezzo del deserto realizzabile solo grazie all’ingegno e alla fantasia dell’uomo applicati alla natura.

L’umidità che durante il giorno si concentrava in questi spazi coperti infatti durante la notte bagnava il suolo rendendolo fertile e permettendo ai popoli del deserto di coltivare del cibo.

 Una nuova visione della tecnologia e della sua applicabilità ci permetterà dunque di fermare questa costante fuga dalla natura per riconnetterci ad essa.

 Michelangelo Pistoletto si è inoltre messo a disposizione per una conferenza con i ragazzi delle scuole parte del progetto Apprendisti Cicerone e con i volontari FAI; grazie alle numerose domande  a cui l’artista ha risposto a fine serata è stato possibile sentir parlare direttamente lui della lunga genesi che ha portato alla definizione del simbolo del terzo paradiso.

Inizialmente l’attività di Pistoletto si era concentrata sui temi dell’autoritratto, quindi delle tele riflettenti e poi degli specchi; l’artista, specchiandosi, si accorse di non essere solo e che oltre alla sua figura ritratta in primissimo piano alle sue spalle ci fossero altre persone e altri luoghi. Capì così l’illimitatezza di quanto riflesso nello specchio e di quanto il tema dell’infinito fosse centrale nella vita dell’uomo.

La giornata di domenica 3 maggio procederà dopo la creazione della Mela Reintegrata fino a sera con numerosi giochi per bambini e visite guidate alle bellezze della città che si dislocheranno nel tragitto tra Piazza Duomo e il Castello Sforzesco.

Nel cortile interno del castello inoltre 70 cascine delle campagne milanesi venderanno i propri prodotti portando letteralmente la campagna in città.

Per maggiori informazioni:

Elisa Pizzamiglio per 9ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.