I film in competizione al Festival di Cannes

0 958

Questa mattina, a Parigi, il presidente del festival Pierre Lescure e il direttore generale Thierry Frémaux hanno dato il via al Festival. Certo, manca ancora un mese alla prima, ma con l’annuncio dei film in competizione c’è già grande fermento nel mondo del cinema. La stampa specializzata sta già commentando e facendo previsioni su quale film potrebbe conquistare la Palma d’Oro o uno degli altri riconoscimenti assegnati dalle altre giurie (una delle più importanti è certamente Un certain regard, presieduta dalla nostra Isabella Rossellini; la Palma d’Oro, invece, sarà assegnata dalla giuria capitanata dai fratelli Cohen).

cannes2015Parte della presentazione ha riguardato la scelta di Ingrid Bergman come simbolo di questa edizione del Festival. Entrambi hanno ricordato la bravura leggendaria dell’attrice svedese e hanno annunciato una serie di iniziative per festeggiare il centenario della sua nascita, compresa la partecipazione della figlia Isabella come presidente della giuria Un certain regard e la proiezione del documentario Ingrid Bergman, in her own words, di Stig Bjorkman. È stato poi il turno del momento più atteso della conferenza, quello dell’annuncio delle pellicole scelte per le varie sezioni del festival. Nel presentare la selezione, Frémaux ci ha tenuto a precisare come questa selezione, più delle altre, tenti di essere più eterogenea possibile: gli addetti hanno cercato di fotografare il panorama cinematografico mondiale, scegliendo quelle opere capaci di far sorgere domande, porre problemi e non sempre dare risposte.

La gara si annuncia particolarmente difficile e intrigante: l’Italia, innanzitutto, può esultare perché tre dei suoi più grandi registi hanno superato lo screening e sono riusciti a ritagliarsi un posto importante fra altri titani del cinema. A rappresentarci, infatti, saranno Paolo Sorrentino, Matteo Garrone e Nanni Moretti (tutt’e tre attesissimi, il primo in particolare grazie al cast stellare e all’Oscar intascato due anni fa). C’è poi Roberto Minervini, italiano naturalizzato americano che concorrerà nella sezione Un certain regard. Alcune note a margine: tutte le sezioni sono incomplete, con i giurati che si sono riservati il diritto di completare le loro scelte nel mese che manca all’apertura ufficiale della Croisette. Vale poi la pena ricordare come Cannes aprirà per la seconda volta nella sua storia con un film diretto da una donna, Emmanuelle Bercot: si tratta de La tête haute, con Catherine Deneuve come protagonista.

Di seguito la lista dei film, in concorso e non:

In concorso

“Deephan” (Jaques Audiard)

“La Loi du Marché” (Stéphan Brizé)

“Marguerite et Julien” (Valérie Donzelli)

“Il racconto dei racconti” (Matteo Garrone)

“Carol” (Todd Haynes)

“The assassin” (Hou Hsiao Hsien)

“Mountains may depart” (Jia Zhang-k)

“Our little sister” (Hirokazu Kore-Eda)

“Macbeth” (Justin Kurzel)

“The lobster” (Yorgos Lanthimos)

“Mon Roi” (Maiwenn)

“Mia Madre” (Nanni Moretti)

“Son of Saul” (Laszlo Nemes)

“Youth” (Paolo Sorrentino)

“Louder Than Bombs” (Joachim Trier)

“The Sea of Trees” (Gus Van Sant)

“Sicario” (Denis Villeneuve)

Un Certain Regard

“Madonna” (Shin Suwon)

“Maryland” (Anna Winocour)

“The Fourth Direction” (Gurvinder Singh)

“Masaan” (Neeraj Ghaywan)

“Hruter” (Grimur Hakonarson)

“Kishibe No Tabi” (Kurosawa Kiyoshi)

“Je Suis Un Soldat” (Laurent Larivere)

“Zvizdan” (Dalibor Matanic)

“The Other Side” (Roberto Minervini)

“One Floor Below” (Radu Muntean)

“Shameless” (Oh Seung-Uk)

“The Chosen Ones” (David Pablos)

“Nahid” (Ida Panahandeh)

“The Treasure” (Corneliu Porumboiu)

Fuori competizione

“Mad Max: Fury Road” (George Miller)

“Irrational Man” (Woody Allen)

“Inside Out” (Pete Docter e Ronaldo del Carmen)

“Le Petit Prince” (Mark Osborne”

Special Screenings

“Oka” (Souleymane Cisse)

“Sipur Al Ahava Ve Choshech” (“A Tale of Love and Darkness”) (Natalie Portman)

“Hayored Lema’ala” (Elad Keidan)

“Amnesia” (Barbet Schroeder)

“Panama” (Pavel Vuckovic)

“Asphalte” (Samuel Benchetrit)

“L’esprit de l’escalier” (Pabla Lucavic)

Midnight Screenings

“O Piseu” (Hong Won-Chan)

“Amy” (Asif Kapadia)

 

Giulio Scollo per 9ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.