Sesso e tecnologia: l’app lo farà per te

0 636

Giusto l’altra sera, tra un Martini ed un rosé, si parlava di sesso e fidanzati. Politica e attualità saranno si argomenti più distinti, ma procurano inimicizie peggio del monopoli. Il sesso mette invece tutti d’accordo, laddove non arriva l’esperienza subentra la vivace fantasia. E un sabato sera iniziato con le migliori intenzioni degenera nelle peggio volgarità. Complice uno stiletto da mistress, eccoci a couple-in-bed-with-phones disquisire di fidanzati repressi e ragazze frigide. E certo viceversa.

Ad una prima interpretazione, la coppia, per definirsi tale, deve essere stabile. La stabilità genera e s’autogenera di gesti routinari. Il brunch la domenica da te, l’uscita con gli amici il venerdì, la sveltina dopo cena e la Marlboro accesa prima ancora di finire. Ed ecco, impercettibile, l’eros consumato come paglia di tabacco.

Un secondo punto di vista arriva dallo statistico David Spiegelhalter, dell’Università di Cambridge. Come esplica nel libro Sex by numbers, negli ultimi 20 anni, i rapporti sessuali medi nelle coppie sono scesi da 5 a 3 mensili. La colpa di cotanta apatia carnale e sentimentale è figlia dell’era digitale. Più si è attaccati allo smartphone, meno lo si è al proprio partner. Sfera pubblica e privata si riducono all’interfaccia dell’iPhone e un like ricevuto è più orgasmico d’una ormai obsoleta copulata.

o-TINDER-facebookMa tanto la tecnologia è d’ostacolo alle coppie, quanto è fedele spalla degli spaiati. Con le nuove app quali Tinder, Happn, Linkedup pare che trovare un partner non sia mai stato così semplice. Rimorchi nell’intimità del tuo device e l’unica cosa che ti si chiede è un minimo di coerenza tra foto del profilo e realtà empirica. Se io ti metto like e tu mi like back allora il dado è tratto. Che dire, un vero portento. Balzi a piè pari il dramma dell’approccio originale con la semplice utilizzo di un pollice opponibile. Non passi per il provolone, perché su un’app d’incontri le intenzioni sono palesate. La paura di un rifiuto tende a zero, perché nella miriade di profili vuoi che almeno uno non ti fili? Si concorda il dove e quando e l’incontro è formalizzato.

Eppure indiscrezioni vogliono che uomo e tecnologia superino se stessi nel prossimo futuro. Non più solo l’interfaccia per la paura dell’approccio diretto, bensì anche quella che ti salva dal far cilecca. La semplificazione sarà tale che il tuo smartphone farà il buon vecchio su e giù (cit.) per te.

È difatti solo un caso che con l’avanzare dei modelli iPhone&friends aumentino le proprie dimensioni?

Ai posteri, se la procreazione lo vorrà, l’ardua sentenza.

 

Visita il nostro laboratorio mentale Vita da S.

Sabrina Nunziata per 9ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.