Per 3 giorni droghe libere in Irlanda, per davvero!

0 813

Sembra impossibile ma è successo. Una “leggera” anarchia che andrà a rendere tutto più frizzante. Almeno per 3 giorni. Accade in Irlanda dove, probabilmente sotto effetto di qualche droga, per un disguido legislativo diverse sostanze illegali sono diventate, invece, accessibili. Si parla oltre 120 diversi tipi di droghe, fra le quali ketamina, ecstasy e certe varietà di benzodiazepine. Funziona così nei paesi moderni. Un “onesto” cittOLYMPUS DIGITAL CAMERAadino fa ricorso al giudice della corte d’Appello irlandese riguardo un ricorso un po’ particolare. Il contenzioso era sulle attuali leggi sulle sostanze stupefacenti, secondo lui, incostituzionali. La legge in ballo è la Misuse of Drugs Actdel 1977, o meglio tutte le modalità di implementazione dopo quell’anno. Le modifiche apportate negli anni a seguire, ogni volta individuata un’ennesima droga, non sono state varate dal Parlamento.

E allora questo cos’ha comportato? L’incredibile ha visto una temporanea depenalizzazione del possesso di queste droghe, mentre le attività di produzione e di spaccio sono comunque rimaste illegali. Oltre a quelle sopra citate anche i “fughetti magici” sono tranquillamente assimilabili. Le droghe invece legiferate correttamente all’epoca rimangono fuori da questa gentil concessione. Gli amanti delle storiche eroina, cannabis, Lsd e cocaina, dovranno farsene una ragione. 

Il governo di Dublino si è trovato una bella patata bollente. E’ anche vero che  è subito entrato in allarme e ha invitato il Parlamento a varare d’urgenza una nuova legge, il cui iter è attualmente in corso. I tempi tecnici però non sono immediati. La legge dovrebbe essere firmata dal presidente della Repubblica domani mattina, giovedì 12 marzo. I cugini inglesi non hanno ovviamente perso tempo e subito hanno ridicolizzato l’accaduto. Accaduto che non ha eguali in tutto il mondo, un bel Guinness World Record, Gerry Scotty ringrazia.

Sergio Zuppiroli per 9ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.