Oroscopo #Politically-Trash™: tutto quello che non volevi sapere pt. 6

0 1.312

La settimana politica italiana è sempre caratterizzata da diversi avvenimenti che a tratti possono essere considerati gaffe colossali o geniali trovate pubblicitarie. In tutti e due i casi chiunque osservi il tran tran tra Talk (tante T fanno bene alla lingua), piazze e altri ring non può che rimanerne a bocca aperta. Non bisogna poi dimenticarsi di avvenimenti giudiziari, sempre molto in voga, e di altre singolari chicche tutte italiane. Ecco il perché di questa nuova rubrica. Se ti sei persa/o qualche rissa televisiva, qualche insulto volante tra un tweet e l’altro o semplicemente sei bramoso di notizie non essenziali ma istituzionali: sei nel posto giusto! Impacchettata e già precotta, anzi scotta, subito pronta da rigurgitare eccola qua servita su un piatto ovviamente d’argento: L’OROSCOPO #POLITICALLY-TRASH.

Amore: Si erano tanto amati, Stato e Chiesa. Si amano ancora tanto non disperate, la lettera di Napolitano al Papa è datata 3 gennaio 2015, sì 2015 anni dopo la nascita di Cristo, la sua Chiesa, in Italia, fa ancora politica. C’è anche una chiesa, con la “c” minuscola stavolta, vista la minoranza, differente. Non ci sta ai soliti giochetti di palazzo. Il coraggio che ha avuto il Capo dello Stato nel suo discorso tenuto l’ultimo dell’anno è stato imabrazznate. Vomitevole. L’antipolitica è la più grave delle patologie cui siamo chiamati a far fronte”. Dopo che si è appena scoperta un’ennesima Mafia, a Roma, che si aggiunge a Cosa Nostra, Camorra e ‘ndrangheta; dopo tutti gli scandali di ladri comunali, e non solo, fino ad arrivare all’altra mafia rossa: le coop. Ecco, Napolitano ha avuto questo coraggio qua, all’alba di un nuovo anno. Tutti zitti, o quasi. Fortunatamente non tutti. Uno di questi è Giancarlo Bregantini, capo della commissione episcopale sul lavoro della Cei, più volte minacciato dalle ‘ndrine e costretto a lasciare la diocesi di Locri e Gerace. Ecco le sue molto condivisibili parole a riguardo: Corruzione e antipolitica sono il medesimo triste risultato della mancanza di etica all’interno della politica […] per uscirne non servono moniti ma decisioni non prese da pochi in stanza oscure, è il buio che crea la corruzione o l’antipolitica”. Capito Presidente? L’ultimo segreto schifoso Patto del Nazareno che lei difende tanto, cominci da lì con i suoi moniti! Voto Trash: NC.

Eros: Passiamo ad argomenti più interessanti, la crisi tra Berlu e la sua Pascale. Sembra sia volta al termine la passionale storia con la differenza di età più irrilevante di sempre, dice lui. Lei infatti sembra che si sia trasferita nella capitale spagnola. A Madrid lei vanta il possedimento di un immobile regalatole dai suoi genitori in tenera età. Come? Gliel’ha regalato Berlu per il primo mesiversario? Ah.. vabbè, particolari a parte, l’eros tutto estivo sembra passato, secondo La Stampa. Lontani sempre di più sembrano le calienti immagini della Pascale con il Calippo. Più freddi che mai in questo nevoso periodo invernale, le smentite. Non si sono fatte attendere è vero, tra l’altro subito seguite alla rivendicazione di privacfede1y. Finchè si parla di bunga-bunga e escort va bene, ma la sfera privata va rispetta. Voto trash: 8.

Affari: Da poco sbarcata a Mediaset, Mara Venier si appresta alla sua scalata al potere. Sul piatto c’è niente popo di meno che la carica di sindaco di Venezia. Meriti? Nessuno ovviamente. Idee innovative? Men che meno. Particolari conoscenze nella gestione della cosa pubblica? Non ho capito la domanda. Candidata perfetta allora. Si sarà svolto così il colloquio molto formale tenuto, come di consueto, ad una cena con Alfonso Signorini e il leader di Forza Italia, alla fresca conduttrice. Ormai che Signorini sia consigliere e Pr di Berlu c’eravamo abituati. Nel suo libro infatti, egli stesso ha confessato che l’attuale premier Renzi gli mandò una bozza della mail che avrebbe poi inoltrato all’ex Cavaliere. Sciocchezuole comunque: l’importante è magnà, se poi ci scappa qualche chiacchiera di lavoro, perché no? Voto trash: 9.

Salute: Questa settimana è la salute di Matteo Salvini che ci preoccupa. Ad una festa del Carroccio a Bergamo, ha dato i primi segni di squilibrio mentale. L’estenuante corsa al 15% per la sua Lega deve avergli annebbiato il cervello. Così tanto che vorrebbe tatuare i suoi tipici suonatori di fisarmoniche per far concorrenza a Fedez, il rapper che ha scritto l’inno del M5S. Continua così la sua voglia di radici profonde, così profonde che è arrivato in pieno sud con il suo nuovo “movimento”, Insieme con Salvini. Eh si sa che quando uno è molto attaccato al territorio e alla tradizione la prima cosa che fa è, vendersi. Voto trash: 7.

Detto tutto ciò l’appuntamento è per domenica prossima con questo piccolo raccoglitore di notizie di cui sicuramente non si necessitava la conoscenza. Ma come disse il buon DelRio a Chiamparino: “..tanto non mi frega un cazzo”. Sì lo so che poi è stato analizzato meglio l’audio e in realtà ha detto: “ ..mi sta chiamando Marrazzo”, ma a me piace più la prima.

Sergio Zuppiroli per 9ArtCorsoComo9

CLICCA SUI LINK SEGUENTI PER LE PRECEDENTI ABOMINEVOLI PUNTATE DELL’OROSCOPO:

– > PUNTATA I 

– > PUNTATA II   

– > PUNTATA III 

– > PUNTATA IV 

– > PUNTATA V

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.