Madh

0 1.477

Settimana scorsa si è conclusa l’ottava edizione di Xfactor, decretando vincitore Lorenzo Fragola. L’articolo di oggi però parlerà di un altro concorrente di questa edizione, che a parer mio è stato il vero vincitore e la novità di quest’anno. Sto parlando di Marco Cappai, in arte Madh, arrivato secondo nella competizione.

10648228_900706349947693_2065150311238816657_o

Già solo osservandolo esteriormente emerge la particolarità di questo artista, che sembra arrivare direttamente dall’estero. Capelli rasati ai lati, mega ciuffo moro laccato all’indietro, dilatatori di media dimensione sempre alle orecchie e septum al naso. Magliette con fantasie orientaleggianti (con facce di Buddha, elefanti e vari simboli della cultura cineseindiana) o in pelle sintetica e camice con stampe molto particolari.

Marco è un ragazzo estroso e molto creativo. Si definisce una persona assai riservata e timida ma allo stesso tempo socievole. E’ un autodidatta in materia musicale, ed ha sempre creato da solo o con amici la sua musica (vi invito ad ascoltare alcuni suoi lavori precedenti al talent, come l’ep Experimental). In più nel suo ipod non possono mai mancare Kayne West, Amy Winehouse (suo mito musicale, è stata colei che lo ha spinto a intraprendere questa carriera) e M.I.A.

Il suo nome d’arte è un acronimo, Madh sta per My Advice Doesn’t Help. Lo ha scelto in un periodo della sua vita nel quale si rese conto di dare tanti di consigli alle persone che gli stavano intorno ma neanche uno a se stesso.

Alle prime audizioni è stato criticato, perché per alcuni ricordava troppo Marco Mengoni, quando in realtà Madh era proiettato verso una direzione completamente differente.
La sua fortuna è stata quella di capitare con il giudice Fedez, che da subito ha capito la sua dimensione e che ha voluto scommettere su di lui.

Di puntata in puntata Madh ha conquistato tutti, proponendo pezzi estranei alla massa italiana. Infatti il mondo di questo ragazzo ricopre generi come rap black soul, raggae e bombaton. Ha avuto il coraggio di portare qualcosa di davvero nuovo nel panorama musicale italiano, senza mai stancare e per questo io lo definisco il vero vincitore di questa edizione. E’ stato davvero una ventata di aria fresca e innovazione.

Il suo inedito “Sayonara”, in lingua inglese, racchiude tutto il percorso fatto da lui a Xfactor e descrive la sua essenza. E’ una canzone con una base molto ritmata che fonde l’electrohouse con sonorità più orientaleggianti ed il risultato è davvero mozzafiato ed originale.

In più Madh è un vero e proprio animale da palcoscenico. Balla, canta e rappa, ha tutte le carte in regola per essere una star a livello internazionale. Attualmente il suo inedito è già stato certificato disco d’oro, ed il suo Ep (con all’interno varie cover fatte al talent, più l’inedito) è primo nelle classifiche.

E’ ufficialmente entrato in Newtopia, casa discografica di Fedez e J-ax, perciò non resta che aspettare.
Prevedo grandi cose, soprattutto perché Fedez e Madh per me sono un connubio perfetto, essendo sulla stessa cresta d’onda. A Xfactor hanno sorpreso e stregato tutti e sono proprio convinta che continueranno a farlo. Proponendo un genere che in Italia fino ad ora è sempre stato sottovalutato e che finalmente sta emergendo.

 

Giulia Lansarotti per 9ArtCorsoComo9 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.