Disegni da Hayez a Vedova

0 465

0-4Le Gallerie dell’Accademia di Venezia aprono i loro caveau e mettono in mostra centodieci, su trecento, disegni moderni e contemporanei.

I Maestri dell’Ottocento, come Francesco Hayez e Andrea Appiani, sono messi confronto, inevitabile anche se non è quello l’obbiettivo, con i Maestri del Novecento come Carlo Scarpa ed Emilio Vedova. Non solo pittori ma anche architetti, il che risulta piuttosto intrigante.

I disegni non si mostrano spesso, la loro fragilità impone parsimonia, un concetto difficile da digerire oggigiorno, e mostre come queste diventano automaticamente un avvenimento. Il disegno è molto concettuale, occorre tempo per digerirlo, e generalmente la digestione mentale è piuttosto ardua. Difficile trovare lunghe code all’esterno dei musei che le ospitano, malgrado la rarità.

0-2È vero che aiuta avere qualche conoscenza circa l’istruzione degli artisti in epoca moderna, delle tecniche del disegno e della storia dell’arte, ma non è imprescindibile. Se si ha sensibilità.

Al di là di tutto, i ritratti ci parlano del soggetto, i progetti dei monumenti. La vibrazione della grafite, la morbidezza di una carta fatta con gli stracci si percepisce comunque.

La difficoltà sta tutta nella capacità di raccoglimento del singolo spettatore.

La capacità di prestare attenzione.

La capacità di non calcolare il tempo.

La capacità di attesa.

È così che si svela un mondo ai nostri occhi: i disegni dell’Ottocento sono ben novantasei e contemplano chicche quali quattro ritratti di alienati del manicomio di San Servolo eseguiti da Silvio Giulio Rotta; sei studi preparatori per “la distruzione del tempio di Gerusalemme” a confronto con il dipinto stesso, di Francesco Hayez; trenta gli studi di architettura (piante, prospetti, alzati) dell’architetto Giacomo Quarenghi, scomparso in Russia dove condusse con successo la propria attività.

I disegni del Novecento sono pochi, ma è praticamente impossibile vedere disegni del secolo scorso che quattordici diventa un numero altissimo!

 

Veronica Benetello 9ArtCorsoComo9

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.