Terre di Piero. Della Francesca

0 312

Qualche volta nella terra dei campanili si riesce ad andar d’accordo, quando succede nascono situazioni interessanti. Emilia Romagna, Marche, Toscana e Umbria si uniscono insieme sotto il segno di Piero.

Piero della Francesca - Il sogno di Costantino - Arezzo
Piero della Francesca – Il sogno di Costantino – Arezzo

Artista-matematico, artista-teologo, artista-girovago… le definizioni si sprecano. La sua organizzazione prospettica è chiara, la luce è abbagliante tanto da vincere sull’ombre. A Borgo San Sepolcro lascia La Resurrezione: il miracolo divino si annulla nel pisolino delle guardie; a Urbino la sua famosissima Flagellazione: tavola divisa secondo il rapporto aureo, la scena è in secondo piano rispetto un gruppo di figure occupate in chiacchiera e pervasa dal gusto per l’arte antica; ad Arezzo Le storie della Croce: dodici scene affrescate nella chiesa di San Francesco oggi patrimonio dell’umanità!

Questo per citare solo le sue opere più famose. E per dire che sì, non è male l’idea di quelle città organizzarsi in gruppo, coeso e attivo per calare il buon turista carico di desiderio e aspettativa nel territorio caratteristico di Piero.

Limitarsi all’arte e alla cultura però in un itinerario che si rispetti è limitante e allora vengono in soccorso le virtù italiche meno divine e più terrene: l’enogastronomia, per citare la più famosa, ma anche la tradizione folkloristica e l’artigianato. E visto che l’Expo è vicino e l’esterofilia più vivace che mai la coalizione comunale non ha mancato di pensare all’impiego di un’app per smartphone oltre alla stampa della classica guida, breve, in italiano e inglese.

Quanto al sito (www.terredipiero.it) sembrerebbe in fase di costruzione. Il progetto infatti è appena stato presentato e servirà del tempo prima che tutti gli ingranaggi possano essere messi in grado di girare. Attendiamo fiduciosi.

 

Veronica Benetello per 9ArtCorsoComo9

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.