Arte in Mostra – Gli appuntamenti della settimana

0 1.238

Ottobre porta con sé nuove interessanti inaugurazioni.

Mercoledì 1 comincerà all’ Hangar Bicocca “Light time tales”, un’ ampia rassegna comprendente dieci installazioni e nove video monocanale che riunisce per la prima volta in Italia le più importanti opere di Joan Jonas: dalle più storiche alle più recenti passando per altre mai esposte in Europa alle quali si aggiunge una nuova produzione appositamente concepita per lo spazio espositivo milanese. I lavori sono mostrati insieme a film e video prodotti dagli anni Sessanta a oggi.

Sironi
Sironi

Dal capoluogo lombardo si passa alla vicina Bergamo, dove al Palazzo della Ragione martedì 30 prenderà il via una corposa retrospettiva incentrata sulla personalità di Alberto Vitali. La mostra si articola per temi e individua sei sezioni dedicate ai generi prediletti dal pittore: i Paesaggi, le Vedute di Bergamo, le Nature Morte, le Mascherate, gli Interni con figure, i Ritratti e gli Autoritratti.

Per ricordare le relazioni culturali di alto profilo tessute da Alberto Vitali con alcuni dei protagonisti dell’arte italiana del Novecento, il percorso espositivo accoglie dipinti di Carlo Carrà, Mario Sironi, Arturo Tosi, Ottone Rosai, Giorgio Morandi.

Cambiando completamente la prospettiva artistica e culturale, lo storico Palazzo Nicolosio Lomellino di Genova ospiterà da venerdì 3 “Arte Ottomana, 1450 – 1600. Natura e Astrazione: uno sguardo sulla Sublime Porta”. Saranno presenti circa 70 manufatti, alcuni dei quali già noti al mondo accademico, altri poco conosciuti e in gran parte inediti: un Corano appartenuto a Maometto II,completo di dedica al sovrano, un importante Firmano, preziosi tappeti del XV e XVI secolo, ceramiche policrome di Iznik , sete e velluti broccati in oro e argento e infine una piccola ma pregiata selezione di armi da difesa.

Ma la vera protagonista della settimana sarà Roma con tre mostre di grande rilevanza.

Da mercoledì 1 “Gli affreschi nascosti del Castello” alla Galleria Lacoonte porrà al centro della propria riflessione l’ arte di Pietro Gaudenzi, maestro del ‘900 italiano. In mostra cartoni, disegni e bozzetti, più una tavola ad olio, preliminari per la realizzazione della grande opera realizzata nell’estate del 1939: gli affreschi di due ambienti del monumentale Castello dei Cavalieri a Rodi, la Sala del Pane e la Sala della Famiglia.

Giovedì 2, ai Musei Capitolini, sarà invece la volta di “Tiepolo: i colori del disegno”. Il titolo dice già tutto: l ’illusionismo spaziale, l’insuperabile resa della luce, le finzioni mitologiche e la sapienza narrativa della sua straordinaria visione pittorica ebbero infatti il loro momento fondante nel disegno, aspetto che lo vide esprimersi come geniale e fecondissimo artefice e insieme cifra secondo cui seppe organizzare e dirigere la diversificata attività del suo fiorente atelier.

Infine, venerdì 3, tocca a un altro grande del Novecento, Mario Sironi. Nel “Complesso del Vittoriano”, attraverso novanta delle sue opere più significative, si intende ricostruire la complessa attività del Maestro, ripercorrendo tutte le stagioni della sua pittura, dagli esordi simbolisti al momento divisionista, dal periodo futurista a quello metafisico, dal Novecento Italiano alla pittura murale fino all’epoca del secondo Dopoguerra.

 

 

Andrea Crivellari per 9ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.