Quando New York era la Musica

0 702

New York, anni Ottanta: una città in continuo fermento che respirava aria internazionale e si affacciava con una velocità impressionante verso il nuovo millennio. Per gli artisti del tempo, la Grande Mela era il polo di attrazione più forte nel mondo. Non a caso la città eccelleva in numerosi campi, come la musica. E per una fotografa in particolare, quello era il meglio che si poteva avere. Deborah Feingold, la fotografa in questione, scattò foto ad alcuni dei maggiori talenti dell’epoca: Madonna, Brian Eno, Mick Jagger, Joey Ramone e molti altri. La galleria Ono Arte Contemporanea, per omaggiarla ha deciso di dedicarle una mostra composta da quaranta scatti a Bologna, dal 18 Settembre al 31 Ottobre 2014.

deborah-feingold-beastie-boys

 La particolarità della Feingold la si può trovare nel racconto che si cela dietro alla foto scattata. Non un set sfarzoso dove l’artista è solo uno dei tanti elementi all’interno della composizione. Non cerca di mettere una maschera al cantante e renderlo un personaggio, ma al contrario renderlo spontaneo mettendolo a proprio agio. Umanizzare un personaggio reso divino dal pubblico e mostrare il lato vero e puro. Colpirono principalmente nel 1982 le foto scattate ad una esordiente Madonna. La Ciccone aveva appena firmato il suo primo contratto con la Sire Records e nelle radio si poteva sentire il suo primo singolo Everybody. Una foto che è rimasta nella storia anche per il futuro della cantante. Una Madonna ripresa nel suo lato più umano e non come la popstar mitizzata nel corso della sua carriera.

 La fortuna della fotografa è stata proprio quella di ritrarre celebrità che ancora non avevano ottenuto questo status. Foto che scattate oggi avrebbero un’altra dimensione. Altra fortuna, la possibilità di ritrarre una città come New York agli inizi degli anni Ottanta. Una città in continuo cambiamento con lo scheletro che può ricordare la NY del 2014, ma che ancora doveva strutturarsi e diventare la città che è oggi. E se una fotografa riesce a raccontare la storia di una città attraverso le foto di una popstar all’inizio della sua carriera, allora non è solo fortuna.

 

Lorenzo Allamprese per 9ArtCorsoComo9

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.