Arte in Mostra – Gli appuntamenti della settimana

0 544

L’ ultima settimana di settembre ci regala importanti eventi.

Da sabato 27 il “Museo cantonale d’ arte” di Lugano ospiterà un’importante esposizione dedicata a Bartolomeo Suardi (detto il Bramantino), fra le personalità più emblematiche del Rinascimento nell’Italia settentrionale: “Bramantino. L’arte nuova del Rinascimento lombardo”. La mostra ripercorre l’itinerario culturale ed espressivo dell’artista a partire dagli esordi, secondo una sequenza cronologica ragionata e nuova rispetto alle proposte fino ad ora formulate dagli studiosi: dalla collaborazione con l’architetto e pittore Donato Bramante fino alle ultime opere conosciute.

bramantino
Bramantino

Mercoledì 24, nelle sale della “Fondazione Arnaldo Pomodoro” di Milano, è il turno di “1961 .Tempo di Continuità”, che ci riporta proprio al 1961, quando una serie di mostre presenta alla scena nazionale e internazionale il gruppo “Continuità”, riunito attorno alla personalità carismatica di Lucio Fontana. Saranno esposte opere altamente significative di tutti gli artisti che presero parte alle manifestazioni di questa comunità di intellettuali: da Franco Bemporad e Piero Dorazio, passando per Lucio Fontana e Arnaldo Pomodoro, fino ad arrivare a Gastone Novelli e Achille Perilli.

Comincerà venerdì 26 alla “GAM- Galleria d’ Arte Moderna e Contemporanea” di Torino “Roy Lichtenstein – opere su carta”. Per la prima volta arrivano in Italia 234 suoi lavori -grazie alla stretta collaborazione con l’Estate e la Roy Lichtenstein Foundation, oltre a importanti prestiti provenienti da prestigiosi musei internazionali- i quali si focalizzano sulle Prime Idee, ossia le idee primigenie, fonte di ispirazione di opere che in un secondo tempo sono divenute i grandi capolavori conosciuti nel mondo. Insieme ai disegni, che abbracciano un arco temporale che va dai primi anni Quaranta al 1997, saranno presenti anche alcuni strepitosi grandi dipinti e una documentazione fotografica, testimonianza dell’artista al lavoro.

Richard Dupont sarà il protagonista di “Selfie”, che inaugurerà giovedì 25 all’ “Eduardo Secci Contemporary” di Firenze. L’artista newyorchese ha esposto le sue opere in tutto il mondo e conduce da circa un decennio una ricerca all’avanguardia nel campo delle arti lavorando a partire dalla tecnica di stampa 3D.

Il corpo dell’artista diviene l’oggetto da esaminare, scansionare, manipolare tramite speciali software e stampanti; le copie digitali che ne derivano divengono il modello per la creazione di una vasta gamma di lavori, dalla scultura all’incisione, dall’installazione al disegno, fino alla pittura.

L’età augustea è il tema centrale della mostra che si terrà ai Mercati di Traiano di Roma, precisamente nel Museo dei Fori Imperiali, da mercoledì 24. La mostra prende il nome di “Le Chiavi di Roma”. In occasione del bimillenario della morte di Augusto quattro città forniranno quattro prospettive diverse sulla cultura romana: il cuore di Roma, con il Museo dei Fori Imperiali; Alessandria d’Egitto, nelle splendide sale della Biblioteca Alessandrina; Amsterdam presso l’innovativo Museo Allard Pierson e, infine, Sarajevo all’interno della storica biblioteca, sede del municipio, da poco restaurata. Le quattro locations, che simboleggiano i “quattro angoli” del mondo romano, sono alla base dell’idea della mostra europea e saranno un’occasione senza precedenti per guardare all’Impero da punti di osservazione storici, geografici, culturali e umani molto diversi.

Andrea Crivellari per 9ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.