Arte in Mostra – Gli appuntamenti della settimana

0 936

Se questa settimana sono poche le inaugurazioni ci sono invece parecchie mostre agli sgoccioli da non perdere.

Cominciamo da Milano dove giovedì 17 inizierà allo Spazio Artepassante di Porta Vittoria “Reloaded”, dove verranno riproposte in una veste nuova e ampliata, e fuse in una, le mostre fin qui tenute. Ampliando il più possibile il concetto che è alla base di ogni singola mostra, senza stravolgerlo, si darà la possibilità ad alcuni dei talenti più innovativi, ed a nuovi artisti emergenti, di aderire con le loro opere all’arricchimento e alla fortificazione del progetto espositivo.

Pontormo-La-Visitation
Pontormo, La Visitation

Mercoledì 16 sarà il turno di “Alfred Hitchcock nei film della Universal Pictures” . Le sale del Palazzo del Governo di Parma ospiteranno oltre settanta fotografie e contenuti speciali provenienti dagli archivi della Universal Pictures che consentiranno al pubblico di immergersi nei backstage dei principali film del mago della suspense, scoprendo particolari curiosi sulla realizzazione delle scene più celebri, sull’impiego dei primi effetti speciali, sugli attori e sulla vita privata del grande maestro. Una sala della mostra sarà dedicata alla musica, componente fondamentale per la costruzione del senso di attesa hitchcockiano.

“Anima pura. Dialogo tra sacralità e contemporaneità”, collettiva d’ arte, prenderà il via nel Palazzo di Costantino e nel Palazzo Di Napoli a Palermo lunedì 14. Le opere inedite – pittura, istallazioni site specific, sculture, fotografie, video arte e disegno – dialogheranno con i saloni rovinati dalle bombe del ‘43, dimenticati da un restauro mai realmente avviato per intoppi burocratici. I 27 artisti partecipanti cercheranno di concretizzate, ognuno secondo la propria cifra, l’idea del sacro ed il suo rapporto con il mondo contemporaneo.

Passiamo ora ai finissage. A Roma domenica 20 chiudono i battenti due esposizioni:

“Hogarth Reynolds Turner. Pittura inglese verso la modernità” (Museo Fondazione Roma) raccoglie un corpus di oltre 100 opere, provenienti dalle più prestigiose istituzioni museali internazionali, con l’ intento offrire al pubblico una visione d’insieme dello sviluppo artistico e sociale che si definì nel XVIII secolo di pari passo con l’egemonia conquistata dalla Gran Bretagna in ambito storico, politico ed economico.

“Pasolini Roma” (Palazzo delle Esposizioni) vuole invece raccontare, attraverso sei nuclei tematici e cronologici, il rapporto del regista con la capitale, la quale non fu per lui semplicemente uno scenario cinematografico o un luogo in cui vivere; con questa città egli ha avuto una relazione passionale, fatta di sentimenti misti di amore e odio, di fasi di attrazione e rifiuto, di voglia di allontanamento e di piacere del ritorno.

Sempre domenica 20 termina “Pontormo e Rosso Fiorentino”, i pittori più anticonformisti e spregiudicati fra i protagonisti del nuovo modo di intendere l’arte in quella stagione del Cinquecento italiano che Giorgio Vasari chiama ‘maniera moderna’. Palazzo Strozzi di Firenze ospita nei suoi spazi più di 80 opere e offre al visitatore la possibilità di ammirare circa 50 dipinti – fra tavole, tele ed affreschi staccati- dei due artisti, un insieme che rappresenta il 70% della loro produzione. Inoltre si possono ammirare disegni, arazzi e incisioni, affiancati da tavole dei loro maestri: Andrea del Sarto e Fra’ Bartolomeo.

 

 

 

Andrea Crivellari per 9ArtCorsoComo9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.