Il lato bizzarro dell’arte plastica. Il kitsch

0 900

Prendere oggetti banali, ben noti, collocarli su un piedistallo sperando che colgano il sentimentalismo, tipico dell’umana specie e da cui si salvano solo i cinici, almeno ricordando Wilde (“il sentimentalismo è la vacanza del cinismo”).

Migration (detail) Maskull Lasserre
Migration (detail) Maskull Lasserre

Il kitsch è normalmente più frequente alle fiere, d’arte o di paese poco importa la fiera è fiera e ha regole sue, ma anche le mostre d’arte non si fanno mancare la loro saletta kitsch, del resto titillare il pubblico paga, fare i fricchettoni paga, fare i creativi non sempre ma a volte gira bene.

L’esempio più eclatante del kitsch contemporaneo è Jeff Koons, dal cagnolino al ritratto di Cicciolina, ma il mondo fornisce una varietà piuttosto sostanziosa. Il kitsch non ha confini e dogane, dilaga ovunque, dall’America al Asia.

L’inglese Barnaby Barford struttura un ciclo chiamato The Good the Beauty and the Beast, di disneyana memoria, e tra i soggetti presenta niente meno che un bambino, tutto stracci, intento a consumare un Happy Meal di McDonald’s. Il suo vicino Maskull Lasserre, canadese, si serve dell’arte dell’intaglio del legno per creare accostamenti piuttosto eccentrici, e sostanzialmente fini a se stessi.

Per i creativi giapponesi non basterebbero le pagine della Treccani. Ho scelto Hirotomi Ito e Takashi Murakami perchè assolutamente agli antipodi l’uno rispetto all’altro. Il primo crea creando effetti visivi stranianti lavorando sassi, di varia misura, in modo da renderli morbidi all’occhio. Il secondo punta tutto sul cattivo gusto, sfruttando lo stile di manga e anime, spesso di categoria hentai.

Last Summer-Hirotoshi Ito
Last Summer-Hirotoshi Ito

Infine, il kitsch made in Italy: Maurizio Savini e la coppia Bertozzi & Casoni. Il primo lavora usando le cicche rosa, quelle piatte e rettangolari, componendo sia oggetti meramente decorativi che opere più complesse di critica sociale. Lo stesso fa la storica coppia di ceramisti, impiegando però il materiale più nobile.

Veronica Benetello per 9ArtCorsoComo9

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.